STORIA DELLA CAPOEIRA
Apparsa in Brasile nel 1630 con la deportazione degli schiavi africani ai tempi della colonizzazione portoghese, si è affermata nel secolo XIX diffondendosi come cultura afro-brasiliana.

Nata dalla rivolta degli schiavi che non potevano allenarsi al combattimento di fronte ai padroni, la Capoeira è una danza rituale dietro la quale si nasconde un'arte marziale.

Perseguita duramente dalle autorità, la Capoeira fu legalizzata negli anni trenta, diffondendosi come sport prima in Brasile e poi in tutto il resto del mondo. Riconosciuta nel 2008 Patrimonio Culturale ed Artistico brasiliano.

COS' E' LA CAPOEIRA
La Capoeira è una disciplina di lotta che privilegia più che la forza l´astuzia, la fantasia e la destrezza. Le tecniche di attacco e difesa sono eseguite in un clima di "jogo" (gioco) collettivo.

Il "jogo" enfatizza il dialogo fra i due corpi, il ritmo, l´estetica e la ritualità dei movimenti, ma anche la tattica e la "malandragem" (cioè la furbizia, l´arte dell´inganno).

LA CAPOEIRA E' :
- Sport perché richiede una buona preparazione atletica
- Gioco perché è rispetto di regole e interscambio di ruoli
- Danza perché è movimento al ritmo della musica
- Teatro perché è recitazione e finzione maliziosa
- Comunicazione perché è espressione di stati d'animo e sentimenti
- Cultura perché racchiude la ricchezza delle sue origini africane


OBBIETTIVI DELLA CAPOEIRA
- Coordinazione motoria; lo stretching e l'apprendimento di sequenze differenziate di movimenti preparano l'allievo ad eseguire la danza-gioco all'interno di un cerchio (la roda) in cui i partecipanti scambiano continuamente i loro ruoli.
- Musicalità; approccio ai diversi strumenti necessari a dare il ritmo nella danza-gioco. Dal più complesso, il berimbau, strumento principale costituito da un arco in legno con una zucca svuotata ed essiccata che funge da cassa di risonanza, all'atabaque (tamburo) e al pandeiro (tamburello), fino al semplice battito delle mani e il coro.
- Espressione corporale; il gioco all'interno del cerchio si sviluppa attraverso il continuo intervento dei capoeiristi che si susseguono a coppia realizzando le sequenze apprese in allenamento e arricchendole della propria personale interpretazione del gioco.
- Disciplina; apprendimento delle regole della danza-gioco e conseguente rispetto dei vari ruoli assunti ogni volta.
- Socializzazione; l'acquisizione di ruoli differenti e intercambiabili in un clima di rispetto reciproco e divertimento facilitano l'integrazione e la cooperazione.
- Autostima; il sentirsi parte di un gruppo che per la varietà dei ruoli da eseguire aiuta nella crescita personale e nella costruzione del rapporto con l'altro.

CORSO DI CAPOEIRA
INSEGNANTE
GRADUADO JA MORREU

Martedi e Giovedi dalle 20,00 alle 22,00
_____________________________________________________________________

Corso Cadore 16 - Zona Corso Belgio - Torino - Tel: 349.6396871 - manuelo77@yahoo.it

Raggiungibile facilmente con i mezzi Tram n° 15 e Bus n° 68
A.S.D. JAM CAPOEIRA
Affiliata all'AICS e riconosciuta dal CONI